DALLE ISCRIZIONI SPONTANEE ALLE AZIONI DI OUTREACH TERRITORIALE. COS’È CAMBIATO PER LE PISCINE

Un blog per centri fitness, acquatici, wellness

Più e più volte abbiamo trattato l’argomento Outreach.
Se ancora non l’hai fatto dai una lettura attenta a questo articolo, diamo una definizione più ampia di outreach:

 

>> Outreach in un centro fitness o piscina – un gioco da ragazzi<<

 

Oggi, lasceremo perdere le definizioni, saltiamo i convenevoli e andiamo direttamente sul campo,
passiamo all’azione (anzi alla promoZIONE) e usciamo fuori a prenderci gli iscritti!

 

Può sembrare una provocazione ma si tratta della dura, sfidante e stimolante realtà, del resto:
“se la montagna non va da Maometto…”

 

Esattamente.
La montagna di iscritti che puntualmente arrivava a Settembre per l’iscrizione in Piscina (o palestra)
ha subito negli anni dei mutamenti, dei cali,
seppur l’inizio della stagione sportiva rimane comunque un momento caldissimo per i centri natatori.

 

Ciò che la maggior parte degli impianti acquatici
e le società di gestione delle Piscine Comunali non sono stati in grado di fare è
adattarsi a questo mutamento e controbattere con operazioni e strategie di Marketing.
Attenzione, avete letto marketing, non pubblicità!

 

Una differenza fondamentale per due strategie differenti.
Una cosa è informare che in Città o nella zona esiste una Piscina, intesa come struttura.

 

Converrete con me che “informare” è la cosa più semplice
oltre al fatto che risulta molto probabile che la gente del posto sia già informata.
Altra cosa è, invece, creare cronoprogrammi di lavoro e pianificare AZIONI
di marketing online e offline di lungo periodo volte alla raccolta di contatti da convertire poi in iscritti.

 

In questo caso facciamo riferimento all’azione di Marketing territoriale, quindi offline, quella per eccellenza e che si tramanda di padre in figlio, di generazione in generazione..il classico banchetto da fiera (o supermercato).

 DALLE-ISCRIZIONI-SPONTANEE-ALLE-AZIONI-DI-OUTREACH-TERRITORIALE-COS’È-CAMBIATO-PER-LE-PISCINE

 

 

Come per ogni cosa, il “nostro banchetto” potrà essere più o meno efficace.
A determinarne il risultato è la corretta pianificazione ed un’attenta analisi, ma soprattutto: un’idea!

Un’idea fresca, accattivante e memorabile (per il lead).

L’outreach per piscine può portare l’elemento cardine delle attività acquatiche letteralmente fuori dalle pareti della vasca. Trasformando l’acqua in un gioco, un “trucco di magia” o un piccolo e rapido laboratorio per bambini.

 Perché dovrei uscire?

 

>>Promuovere il mio servizio e raccogliere qualche nominativo.

>>Vendere (o svendere) qualcosa di NON desiderato a chi passa?

 

SBAGLIATO

 

Per invertire le vecchie abitudini e cancellare le consolidate convinzioni è necessario però fare uno sforzo
ed acquisire la giusta consapevolezza del VOLER uscire dalle proprie mura.

 

Esco per:

• Comunicare i valori della mia organizzazione

 

• Comunicarli facendo un’attività specifica che attirerà le persone in virtù di questi valori positivi che riesco a comunicare

 

In buona sostanza si organizzano azioni di marketing territoriale per regalare un’esperienza alle persone attraverso il gioco ed il coinvolgimento.

 

  1. Scegliere DOVE e QUANDO.

La stagionalità la fa da padrona, l’attività di outreach sicuramente si presta meglio nelle stagioni più calde.

 

  1. Definire il TEAM

Staff commerciale, Promoter, Promoter + Staff commerciale o staff tecnico.
Valutate sempre la bravura del team nel coinvolgere i passanti e la padronanza della materia trattata.

 

  1. Stabilire la MECCANICA

Basate la vostra meccanica sul target ed in seconda battuta sul contesto.

Outreach con quiz, giochi di una volta, giochi di abilità o basati sulla fortuna e sulla sorte.

 

  1. Scegliere il MATERIALE in funzione del “gancio” studiato

Coinvolgere una persona con il suo consenso e figurare espressamente quello che verrà fatto con il suo nominativo rende il terreno neutrale e consente a chi, poi, chiamerà questi contatti di farlo sapendo che è stato creato un ricordo.

 

 

Questo ricordo limiterà le chiamate fatte a vuoto per reperire un appuntamento, limiterà le brutte figure e soprattutto aumenterà l’autostima di chi quei contatti li ha reperiti: consulenza o reception.

 

Leggi anche: Come strutturare le domande nella fase di vendita vendita

 

Se lavori in un centro acquatico e leggendo questo articolo hai pensato: ma sei fuori?
La mia risposta è SI e forse, faresti bene a venirci anche tu ogni tanto.

 

 

Contenuto simili, tip gratuiti e aggiornamenti del settore li puoi ottenere gratuitamente.
C’è una FORMULA FREE di Wellink che mette tutto a disposizione.

>> Scopri FORMULA FREE<<

 

Iscriviti al Blog per ricevere i nostri articoli settimanalmente

Privacy e Accettazione
La presente informativa è destinata a tutti i soggetti che visitano e interagiscono con questo sito ed è emessa ai sensi del Regolamento UE nr. 679/2016.
Modalità del trattamento dei dati Lei è informato/a che il trattamento dei dati personali che La riguardano, raccolti attraverso la compilazione del presente modulo, sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e tutelando la Sua riservatezza e i Suoi diritti. I dati personali, da Lei volontariamente forniti, saranno oggetto di trattamento per le seguenti finalità: - amministrazione dei suoi eventuali acquisti - invio di comunicazioni ed iniziative promozionali del titolare del trattamento, fino a sua opposizione. Il trattamento sarà effettuato ad opera del personale di Wellink srl e avverrà mediante strumenti manuali ed informatici, con modalità strettamente connesse alle finalità per cui sono raccolti e in modo da garantirne sempre la sicurezza e la riservatezza. Diritti dell’interessato Ai sensi dell’art. 6 del Regolamento UE nr. 679/2016 la liceità del trattamento si basa sul consenso manifestamente espresso da parte Sua, che può essere revocato in ogni momento senza pregiudicare la correttezza delle operazioni effettuate prima della revoca. L'eventuale rifiuto del consenso al trattamento per gli scopi sopra riportati potrebbe limitare la Sua possibilità di partecipare all’Iniziativa. Non è presente un processo decisionale automatizzato e i Suoi dati non saranno diffusi. Lei potrà presentare un reclamo all’autorità di controllo e far valere i Suoi diritti, così come espressi dagli artt. da 15 a 21 (diritti di: accesso, rettifica e cancellazione, limitazione, portabilità, opposizione) del Regolamento UE nr. 679/2016, rivolgendosi al Titolare del trattamento dei dati che è Wellink srl, in persona del suo legale rappresentante Paolo Grosso email: info@wellink.it

Luca Savergnini

Business Tutor

Contatta l’autore cliccando qui!

Scarica il PDF

Per il download clicca qui!

 
No Comments

Post A Comment