IL-PIANO-MARKETING-FITNESS-IN-3-STEP-TITOLO

Il piano marketing fitness in 3 step.

Un blog per centri fitness, acquatici, wellness

In questo articolo voglio darti qualche spunto per capire meglio cos’è un piano marketing fitness e quasi sono le voci da tenere in considerazione per la tua palestra o per la tua piscina.

Proviamo a vedere insieme come abbiamo costruito o come potremmo revisionare il piano Marketing e comunicazione delle attività del centro fitness.

C’è chi infatti avrà già fatto una programmazione delle idee e delle iniziative ad Agosto o Settembre, chi invece deciderà o ha deciso di farlo a Dicembre per l’anno seguente o chi ancora non è riuscito a lanciarsi in una programmazione a lungo termine (non nascondiamoci dietro l’iper programmazione: ci stanno dei ritardi, il segreto è riuscire, prima o poi, a definire una serie di voci e appuntamenti da rispettare).

COS’ È IL PIANO MARKETING?

Il PIANO marketing e comunicazione è di fatto un documento che traduce in operatività la visione strategica, il modo in cui si vuole fare arrivare l’offerta di servizi del centro a diversi gruppi di persone.

In particolare il piano marketing a breve termine deve prevedere:

  • Il tipo di strumenti che renderanno applicabile la strategia, discussa a monte con tutte le figure di rilievo nel centro
  • Il tipo di obiettivi in cui la stessa strategia si dovrà tradurre per misurare l’efficacia del piano.
  • I momenti in cui nell’anno, le diverse azioni andranno preparate, predisposte e lanciate, incrociando gli eventi tassativi a calendario (ricorrenze del centro, ricorrenze del calendario, chiusure del centro o sospensioni di servizio)

 

ESEMPIO:

se come obiettivo abbiamo l’attivazione di un nuovo tipo di utenti (universitari) e decidiamo di farlo con una strategia che prevede un programma di allenamento, un visual o un concept, un evento di lancio ed una fase di promozione dello stesso, gli obiettivi riguardano i diversi livelli di questa azione di marketing:

  • numero di universitari da raggiungere via web o localmente
  • numero di mail e cellulari da raccogliere per creare un database utile
  • numero obiettivo o minimo di partecipanti agli eventi di avvio

Il piano marketing è lo strumento (un foglio excel o un powerpoint) che aiuta a vedere quando e come, nel tempo, la macchina organizzativa della comunicazione del centro deve muoversi, in accordo o a supporto con la visione commerciale e soprattutto, se lo sta facendo con una dimensione o impatto utile a tutti.

Il primo passo è quindi proprio questo:

avere chiara la strategia e tradurla in un CRONOPROGRAMMA con in ascissa il tempo e i “lanci” (di servizio, di eventi, di idee), in ordinata gli strumenti che servono a supportarli (digital, social, marketing diretto, promozione, budget pubblicitario).

 

COSTRUISCI IL PIANO MARKETING – STEP 02

Se sei arrivato a leggere fino a qui spero che di NON averti fatto passare il concetto che questo strumento debba prevedere obiettivi sempre certamente predeterminabili: questo andrebbe in contrapposizione con la possibilità di sperimentare nuove idee o nuove iniziative nel centro.

 

Il passo 2 nella costruzione del piano marketing è invece quello della visione d’insiemeIL-PIANO-MARKETING-FITNESS-IN-3-STEP-TESTO-02

  • Imparare ad osservare l’anno programmato
  • Confrontare la differenza tra le diverse idee ed attività, in modo da poter sperare in esiti diversi
  • Escludere ciò che appare troppo rischioso oppure reiterato da troppo, nel caso di centro esistente.

 

Significa portare il valore del marketing a servizio degli obiettivi di iscrizioni e fidelizzazione del centro fitness o acquatico, prevedendo però anche l’elemento “novità” e l’elemento “cautelativo” nella programmazione.

Il piano marketing NON è infatti il piano delle iniziative commerciali: questo deve essere chiaro.

È la serie di operazioni, più o meno targettizzate, che si fanno nei confronti di iscritti, potenziali ed ex, per avvicinare o mantenere vicini gli utenti alla nostra realtà: il legame “contrattuale”, quello dell’iscrizione, è presidio del reparto commerciale.

 

Al piano marketing il compito di programmare un costante movimento organizzativo, con dei picchi per smuovere o sollecitare i tipi di persone che mancano all’interno del centro.

 

Le azioni quindi si dividono in costanti e di periodo.

Azioni costanti (da mettere una sola volta nelle ordinate e ripetere nei mesi):

  • Newsletter o aggiornamenti a iscritti o articoli del blog che diventano appuntamenti fissi di “nutrizione” della community
  • Gestione ordinaria dei social per i target, ripartendo i contenuti tra iscritti, ex e mai iscritti
  • Gestione ordinaria dell’allestimento interno

 

Esempi di azioni una tantum o periodiche

  • Lanci di servizio o eventi
  • Iniziative e giochi
  • Promozione itinerante
IL-PIANO-MARKETING-FITNESS-IN-3-STEP-TESTO-01

COSTRUISCI IL PIANO MARKETING – STEP 03

Fondamentale perché questo “marketing” venga visto di buon occhio, per chiudere questo capitolo dedicato al PIANO MARKETING del centro per l’appunto, è il passo 3.

 

Il passo che consente di considerare le iniziative di questo comparto come utili e misurabili e non solo colorate e di moda

Il budgeting e i controlli di attuazione devono essere previsti in fase di scrittura e pianificati in fase di calendarizzazione.

 

Si tratta di capire non solo gli obiettivi raggiungibili e raggiunti con le diverse attività ma anche il rispetto del range di costi: questo spaventa spesso chi, come me, fa del marketing la sua professione e dell’economia e commercio un ricercato ricordo.

 

Tutto cambia però quando si capisce che non si tratta di un lavoro amministrativo ma strategico: rendersi conto che un’idea sta funzionando e che, il tempo e costi dedicati potevano essere ottimizzati, avvalora il lavoro di chi fa marketing, non lo sminuisce.

O ancora: capire che per l’anno seguente, un evento che si deciderà di replicare, dovrà prevedere un extra budget per gadget o allestimento per migliorarne l’impatto, di fatto è un modo per darsi una pacca sulla spalla per un primo obiettivo raggiunto!

 

Il nostro file excel quindi, dovrà prevedere la linguetta di controllo dei costi, in cui alla previsione far corrispondere un valore consuntivo.

È anche il modo più semplice per calcolare il famoso “costo per contatto” che spesso ci viene chiesto! Facendoci aiutare da chi nel centro ha un ruolo direzionale potremo isolare anche le voci di costo più difficili (risorse e tempo) e ad affinare la tecnica!

 

Oggi devo dire che:

il PIANO MARKETING è diventato per me e i centri in cui lavoro lo strumento irrinunciabile, che nel tempo miglioriamo e modelliamo insieme.

Il papà del tanto famoso piano editoriale, insomma!

Si! Voglio un altro punto di vista

Iscriviti al Blog per ricevere i nostri articoli settimanalmente

Privacy e Accettazione
La presente informativa è destinata a tutti i soggetti che visitano e interagiscono con questo sito ed è emessa ai sensi del Regolamento UE nr. 679/2016.
Modalità del trattamento dei dati Lei è informato/a che il trattamento dei dati personali che La riguardano, raccolti attraverso la compilazione del presente modulo, sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e tutelando la Sua riservatezza e i Suoi diritti. I dati personali, da Lei volontariamente forniti, saranno oggetto di trattamento per le seguenti finalità: - amministrazione dei suoi eventuali acquisti - invio di comunicazioni ed iniziative promozionali del titolare del trattamento, fino a sua opposizione. Il trattamento sarà effettuato ad opera del personale di Wellink srl e avverrà mediante strumenti manuali ed informatici, con modalità strettamente connesse alle finalità per cui sono raccolti e in modo da garantirne sempre la sicurezza e la riservatezza. Diritti dell’interessato Ai sensi dell’art. 6 del Regolamento UE nr. 679/2016 la liceità del trattamento si basa sul consenso manifestamente espresso da parte Sua, che può essere revocato in ogni momento senza pregiudicare la correttezza delle operazioni effettuate prima della revoca. L'eventuale rifiuto del consenso al trattamento per gli scopi sopra riportati potrebbe limitare la Sua possibilità di partecipare all’Iniziativa. Non è presente un processo decisionale automatizzato e i Suoi dati non saranno diffusi. Lei potrà presentare un reclamo all’autorità di controllo e far valere i Suoi diritti, così come espressi dagli artt. da 15 a 21 (diritti di: accesso, rettifica e cancellazione, limitazione, portabilità, opposizione) del Regolamento UE nr. 679/2016, rivolgendosi al Titolare del trattamento dei dati che è Wellink srl, in persona del suo legale rappresentante Paolo Grosso email: info@wellink.it

Imm.Blog.2018.Sonia

Sonia Mercolino

Business Tutor

Contatta l’autore cliccando qui!

 
No Comments

Post A Comment